UOMO

SCIMMIA ASSASSINA?


Storia prossima dell'umanità


Il passato ed il possibile futuro

Così i nostri avi

Così i nostri nipoti

Oppure così

Le cause e il rimedio

Nel patrimonio di pochi (le scimmie assassine) ogni anno confluisce una ricchezza superiore all'incremento della ricchezza mondiale. Ne consegue che il resto dell'umanità ogni anno diventa più povero e che la borghesia tende a scomparire insieme con la sua migliore invenzione: la democrazia.

Non esiste un sistema giuridico mondiale che governi l'economia. Le multinazionali e la finanza internazionale sono indipendenti dalla politica di tutti i paesi del mondo. La politica ha perso così ogni effettivo potere di indirizzo e, nei paesi democratici, tende ad essere sfiduciata a favore di sistemi populisti e/o dirigisti.


Chiediamo ai grandi del mondo di imporre alcune regole sufficienti ad avviare l'umanità verso una vera civiltà.

L'appello

Donald Trump, Xi Jinping, Shinzo Abe, Vladimir Putin, Ram Nath Kovind, Benjamin Netanyahu.


I nemici del vostro popolo non sono i popoli degli altri paesi, ma le scimmie assassine che vivono intorno a voi. Rendetele inoffensive, limitandone l’influenza, e sarete i padri nobili del futuro dell’umanità. Non è difficile. Basta che imponiate a tutto il mondo queste cinque semplici regole:


Esprimi il tuo assenso o dissenso relativamente ai cinque provvedimenti, cliccando nel riquadro di ognuna per il sì o per il no.

1.

Porre un limite alla ricchezza mobiliare individuale.

2.

Abolire il segreto bancario.

3.

Impedire l’esistenza delle “public company”.

4.

Impedire l’esistenza delle “banche universali”.

5.

Limitare l’importo dei patrimoni gestiti dalle società di consulenza finanziaria.

TOTALE


496


24



Un libro ti racconta chi sono le scimmie assassine e il perchè di questi provvedimenti.


Puoi trovarlo in libreria oppure presso l'editore

www.adartepublishing.com


ma l'importante è sottoscrivere l'appello!

L'autore

GIUSEPPE FLORIDIA (Ragusa, 1941) è stato un consulente fiscale, finanziario e di strategia aziendale. Ha raccontato la storia della moneta, nonché il sistema monetario e dei regolamenti internazionali, presso la facoltà di Economia e Commercio di Torino. Da quando ha smesso di vendere il proprio tempo si dedica alla sua passione per l'arte e a riflessioni, da uomo della strada, sulla relazione, non sempre così facilmente individuabile, fra gli eventi e la natura dell'uomo.